Harmonia 1.4 beta1

Home Teaching tesi tesi oql 01

Content:

Da OQL a SPARQL in ambienti distribuiti (assegnata)

Il mondo dei database ad oggetti usa comunemente il linguaggio di interrogazione OQL standardizzato dall'ODMG. Il mondo del Semantic Web, dall'altro lato, sta standardizzando il linguaggio di query SPARQL e sta cercando di costruire dei sistemi di mapping per permettere a sistemi basati su tecnologie tradizionali di interoperare semanticamente (ad es., esponendo endpoint SPARQL). Alcuni esempi sono D2RQ e R2O/ODEMapster. Il lavoro di tesi ha lo scopo di analizzare somiglianze e differenze tra OQL e SPARQL, di tradurre uno schema ad oggetti in un modello ontologico e di proporre una soluzione per effettuare un mapping/traduzione a run-time che permetta di esporre un database ad oggetti attraverso un endpoint SPARQL a cui possono essere dirette query rispetto all'ontologia locale derivata dallo schema del database.In un secondo momento, poi, si potrebbe affrontare il problema di integrare sorgenti diverse esposte come SPARQL endpoint, mediante approcci alla DARQ (ovvero suddivido una query su più endpoint e poi aggrego i risultati). A tale scopo si potrebbe definire un vocabolario per descrivere lo "schema", i contenuti (e.g. in termini di numerosità di ciascun tipo di tripla e così via, in modo simile alle statistiche dei DB) e le funzionalità di query supportate da ciascuna sorgente, al fine di integrarle.

KEYWORD: Semantic Web, database, OQL, SPARQL, sorgenti distribuite

Links:

[top]